Disturbi del linguaggio

I Disturbi Specifici del Linguaggio sono:

- disordini che interessano lo sviluppo del linguaggio sin dalla prima infanzia

- caratterizzati da significativi ritardi e devianze in uno o più aspetti del linguaggio (lessico, morfo-sintassi, fonetica, fonologia) nei versanti recettivo e/o espressivo.

Se è vero che lo sviluppo linguistico è caratterizzato da una notevole variabilità, è vero anche che all'interno di tale variabilità sono state individuate delle tappe fondamentali che devono essere raggiunte nei tempi previsti.

Campanelli d'allarme:

A 1 anno:

- non si gira se chiamato per nome;

- non usa gesti comunicativi (ad esempio, l'indicazione)

- non mostra piacere di condivisione con l'adulto (attenzione ed emozione congiunta).

A 2 anni:

- dice meno di 50 parole.

Dai 30 mesi:

- non combina due o tre parole per formare delle frasi.

Dai 4,5 anni:

- non ha completato lo sviluppo fonetico (non pronuncia correttamente tutti i suoni o li sostituisce all'interno delle parole)

- fa fatica ad esprimersi

- il suo linguaggio è poco comprensibile.